Riunione Periodica - Art. 35 D.lgs. 81/08

Riunione Periodica - Art. 35 D.lgs. 81/08

Cos’è la Riunione Periodica?

L’art. 35 del D.Lgs. 81/08 (Testo Unico in materia di Sicurezza sul Lavoro), fornisce chiare indicazioni in merito alla Riunione Periodica.
La riunione periodica rappresenta un momento estremamente importante per il Datore di Lavoro, ai fini della prevenzione di rischi, infortuni e malattie professionali all’interno della sua azienda, oltre che un efficace strumento per programmare gli interventi di prevenzione e protezione da attuare. La riunione periodica si concretizza in un incontro periodico e programmato tra i soggetti che si occupano della sicurezza in azienda: il Datore di Lavoro, il Medico Competente (se nominato), l’RSPP Delegato (nel caso in cui l’incarico di RSPP non sia stato assunto dallo stesso Datore di Lavoro), ed il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza RLS.

A cosa serve la Riunione Periodica?

La Riunione Periodica ha la funzione di monitorare costantemente i comportamenti dei lavoratori per prevenire i rischi di infortuni e malattie professionali, ed individuare le azioni che conducono ad un miglioramento complessivo della sicurezza aziendale.

Come si svolge la Riunione Periodica?

Il Datore di Lavoro indice la riunione periodica obbligatoria per le unità produttive con più di 15 lavoratori. Nella riunione periodica vengono riesaminati il Documento di Valutazione dei Rischi, l’andamento degli infortuni, delle malattie professionali e della Sorveglianza Sanitaria, considerando le variazioni di esposizione al rischio a cui sono stati sottoposti i lavoratori nel periodo esaminato o quelle che potranno esserci nell’immediato futuro.
Durante la riunione periodica vengono programmati tutti gli interventi necessari a ridurre il rischio per la salute e sicurezza dei lavoratori, derivante da eventuali nuove condizioni di lavoro o dall’introduzione di nuove attrezzature da lavoro e tecnologie da utilizzare. Viene quindi operata una revisione di tutti i rischi e tutti i dispositivi di protezione collettivi e individuali presenti e definito se necessario acquistarne di nuovi.
Della riunione periodica deve essere redatto un verbale, firmato da tutti i partecipanti e messo loro a disposizione per la consultazione.

Ogni quanto viene indetta la Riunione Periodica?

L’Art.35 del D.Lgs. 81/08 stabilisce che la riunione periodica è obbligatoria per le unità produttive che occupano più di 15 lavoratori e che deve essere indetta almeno una volta all’anno, ma vista la sua efficacia nella gestione dei rischi aziendali, può essere indetta anche più volte nell’arco di un anno e comunque ogni qualvolta esistano significativi cambiamenti strutturali, organizzativi, tecnologici che possano esporre i lavoratori a nuovi rischi. Per lo stesso motivo le unità  produttive con meno di 15 lavoratori anche se non sono obbligate a farlo, possono indire una riunione periodica; in genere è il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza che la richiede al Datore di Lavoro, se lo ritiene necessario.

Startrash srl è a Vostra disposizione per aiutarvi a valutare e mettere in atto tutti gli adempimenti a carico del Datore di Lavoro, minimizzando impegno e costi.

Per saperne di più:
Vai alla pagina Contatti, oppure
Per preventivi e offerte: Ufficio Commerciale