Le caratteristiche dello Smart working

È stato approvato in via definitiva il Decreto che prevede misure di sostegno in favore dei lavoratori autonomi e misure per favorire l’articolazione flessibile della prestazione di lavoro subordinato in relazione al tempo e al luogo di svolgimento.

Il legislatore promuove il lavoro agile (smart working) con lo scopo di incrementare la competitività delle imprese e di agevolare la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro.

La legge specifica, inoltre, come il lavoro agile non sia una nuova tipologia contrattuale bensì una diversa modalità di esecuzione del rapporto di lavoro subordinato, con il possibile utilizzo di strumenti tecnologici per lo svolgimento dell'attività lavorativa dei quali è responsabile il datore di lavoro per quanto concerne sicurezza e buon funzionamento.

La caratteristica fondamentale è che il lavoratore svolge la propria prestazione in parte all'interno dei locali aziendali e in parte all'esterno senza una postazione fissa, entro i soli limiti di durata massima dell'orario di lavoro giornaliero e settimanale.

 CARATTERISTICHE

Le parti devono stipulare un accordo scritto ai fini della regolarità amministrativa e della prova, il quale disciplina l'esecuzione della prestazione lavorativa svolta all'esterno dei locali aziendali,

Nell'accordo, inoltre, sono indivuati i tempi di riposo del lavoratore nonché le misure tecniche e organizzative necessarie

L'accordo può essere a termine o a tempo indeterminato, in questo ultimo caso le parti possono recedervi con un preavviso non inferiore a trenta giorni. È prevista un'eccezione in caso di lavoratori disabili, rispetto ai quali il datore di lavoro ha un obbligo di preavviso dal recesso non inferiore ai novanta giorni.

In caso di giustificato motivo, le parti possono recedere prima della scadenza del termine nel caso di accordo a tempo determinato ovvero senza preavviso nel caso di accordo a tempo indeterminato.

Il lavoratore in smart working ha diritto ad un trattamento economico e normativo non inferiore a quello applicato nei confronti dei lavoratori che svolgono le medesime mansioni esclusivamente all'interno dell'azienda.

 CONGEDO PARENTALE

Le lavoratrici e i lavoratori autonomi iscritti alle Gestione separata non titolari di pensione e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie che versano la contribuzione maggiorata e a condizione che risulti accreditata per almeno 3 mesi negli ultimi 12 mesi precedenti l’inizio dell’evento indennizzabile, hanno diritto al congedo parentale indennizzato al 30% per un periodo massimo di 6 mesi da fruire entro i primi 3 anni di vita del bambino.

SALUTE E SICUREZZA

La Legge sul lavoro agile contiene un richiamo esplicito (Art. 22 – “Sicurezza sul lavoro”) all’obbligo per il datore di lavoro di “garantire la salute e la sicurezza del lavoratore che svolge la prestazione in modalità di lavoro agile”.

Fermi restanti gli obblighi già previsti dalla normativa vigente in relazione agli adempimenti di tutela della salute e sicurezza dei lavoratori, la Legge introduce un riferimento anche ad una specifica “informativa scritta”.

È, inoltre, presente un richiamo esplicito all’obbligo di cooperazione da parte del lavoratore all’attuazione delle misure di prevenzione predisposte dal datore di lavoro

L’indennità di disoccupazione per i collaboratori diventa strutturale a partire dal 1° luglio 2017.

Tale indennità sarà riconosciuta per gli eventi di disoccupazione che si verificheranno dal 1° luglio 2017. A decorrere dalla medesima data è conseguentemente previsto un incremento dell’aliquota contributiva dello 0,51%.


Startrash srl è a Vostra disposizione per aiutarvi a valutare e mettere in atto tutti gli adempimenti a carico del Datore di Lavoro, minimizzando impegno e costi.

Per saperne di più:

Vai alla pagina Contatti, oppure

Per preventivi e offerte: Ufficio Commerciale