Lavoro in somministrazione e distaccato le novità del d.lgs. 81/08

Lavoro in somministrazione e distaccato le novità del d.lgs. 81/08

In “Applicazione del D.Lgs. 81/08 ai lavoratori con contratti di lavoro atipici e flessibili”, sono riportate, alcune novità in merito alle tutele di salute e sicurezza per le tipologie di lavoratori con riferimento alle modifiche del Decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 81 recante “Disciplina organica dei contratti di lavoro e revisione della normativa in tema di mansioni, a norma dell'articolo 1, comma 7, della legge 10 dicembre 2014, n. 183”.
Il lavoro in somministrazione, che sostituisce il precedente rapporto di lavoro interinale, presuppone due contratti:
- 1° Contratto: contratto di somministrazione – stipulato tra somministratore e utilizzatore;
- 2° Contratto: contratto di lavoro – stipulato tra somministratore e lavoratore.
E si sottolinea che il rapporto di lavoro “è tra il somministratore (Agenzia) e lavoratore anche se quest’ultimo svolge attività sotto le direttive di altro datore di lavoro”.


La somministrazione del  lavoro:

- “tutti gli obblighi di prevenzione e protezione sono a carico dell’impresa utilizzatrice della manodopera;
- somministratore: informa i lavoratori sui rischi per la sicurezza connessi alle attività produttive in generale e li forma e addestra all'uso delle attrezzature necessarie all’attività lavorativa per la quale sono assunti;
- il contratto di somministrazione può prevedere che tale obbligo sia adempiuto dall’utilizzatore (indicazione nel contatto con il lavoratore);
- nel caso in cui le mansioni cui è adibito il prestatore di lavoro richiedano una sorveglianza medica speciale o comportino rischi specifici, l’utilizzatore ne informa il lavoratore;
- è vietato il ricorso al lavoro somministrato ai datori di lavoro che non hanno effettuato la valutazione dei rischi”.

I lavoratori distaccati

Il Lavoro distaccato consiste nel “mettere temporaneamente a disposizione (da parte di un datore di lavoro) uno o più lavoratori presso altro soggetto”. Sono tre le parti coinvolte:
- distaccante “datore di lavoro titolare del contratto di lavoro con il lavoratore;
- distaccatario soggetto presso cui il lavoratore svolge la propria attività;
- lavoratore
Inoltre sono tre le condizioni per il distacco:
- “interesse del distaccante;
- temporaneità;
- titolarità in capo al distaccante
del rapporto di lavoro (che resta titolare del potere contributivo e retributivo anche se il potere direttivo passa in capo al distaccatario)”.  

Gli obblighi per la sicurezza sul lavoro:

- distaccante: “ha l’onere di informare e formare il lavoratore sui rischi tipici derivanti dallo svolgimento delle mansioni per le quali viene distaccato;
- distaccatario: risponde di tutti gli obblighi di prevenzione e protezione”.

Startrash srl è a Vostra disposizione per aiutarvi a valutare e mettere in atto tutti gli adempimenti a carico del Datore di Lavoro, minimizzando impegno e costi.

Per saperne di più:
Vai alla pagina Contatti , oppure
Per preventivi e offerte: Ufficio Commerciale