Lavoro accessorio: Pubblicato in G.U. il D.L.25 che abolisce i voucher

Di seguito, alcune informazioni utili riguardo all’abolizione dei voucher.

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Paolo Gentiloni, del Ministro del lavoro e delle politiche sociali Giuliano Poletti e del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio, ha approvato ieri il Decreto Legge 25, che sopprime l’istituto del lavoro accessorio (c.d. voucher) e modifica la disciplina sulla responsabilità solidale in materia di appalti.

Il decreto, che abroga gli art. 48-49-50 del D.Lgs. 81/15, è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 64 del 17/03/2017 con immediata entrata in vigore.

Sintetizziamo le novità più significative:

• A partire dal 17/03/2017, non potranno più essere acquistati i buoni per il lavoro accessorio (voucher).

• I buoni acquistati fino al 16 marzo 2017 compreso potranno essere utilizzati fino al 31 dicembre 2017;

• In materia di appalti di opere e servizi, il provvedimento modifica l’art. 29 del D.Lgs.276/03 e ripristina integralmente la responsabilità solidale del committente con l’appaltatore nonché con ciascuno degli eventuali subappaltatori, per garantire una miglior tutela dei lavoratori occupati nelle opere oggetto di appalto.

È importante sottolineare che, con l’abrogazione della possibilità di regolamentare il lavoro accessorio tramite i voucher, chiunque si avvalga di una prestazione di lavoro subordinato, anche per un periodo di tempo assai breve, diventa Datore di Lavoro (DDL) ai sensi del D.Lgs. 81/08 e diviene quindi soggetto a tutti i relativi obblighi.

Startrash srl è a Vostra disposizione per aiutarvi a valutare e mettere in atto tutti gli adempimenti a carico del Datore di Lavoro, minimizzando impegno e costi.

Per saperne di più:
Vai alla pagina Contatti, oppure
Per preventivi e offerte: Ufficio Commerciale