Il nuovo Codice di prevenzione incendi

Il nuovo “Codice di prevenzione Incendi” contenuto nel Decreto del Ministero dell’Interno del 3 agosto 2015, chiamato anche “Testo Unico Antincendio” (TUA), è un “percorso progettuale prestazionale, prescrittivo e avanzato”. Prestazionale perché “fondato su una valutazione specifica, seppur semplificata, del rischio”, prescrittivo nel “definire i valori minimi delle strategie di protezione” e avanzato perché “dà una guida su come impostare un progetto basato sulla fire safety engineering accogliendo e inquadrando le principali normative europee”.

Con il nuovo TUA è possibile scegliere tra tre tipologie di soluzioni progettuali:

  • soluzione conforme: soluzione progettuale di immediata applicazione, che garantisce il raggiungimento del collegato livello di prestazion;
  • soluzione alternativa: soluzione progettuale alternativa alle soluzioni conformi. Il progettista è tenuto a dimostrare il raggiungimento del collegato livello di prestazione impiegando uno dei metodi ordinari di progettazione della sicurezza;
  • soluzione in deroga: soluzione progettuale per la quale è richiesta l'attivazione del procedimento di deroga, così come previsto dalla normativa vigente. Il progettista è tenuto a dimostrare il raggiungimento degli obiettivi di sicurezza antincendio impiegando uno dei metodi avanzati di progettazione della sicurezza antincendio.

Una metodologia di progettazione della fire safety engineering prevede:

  • I FASE: analisi preliminare (Definizione del progetto, Identificazione degli obiettivi di sicurezza);
  • II FASE: analisi quantitativa (Elaborazione soluzioni progettuali, Valutazione delle soluzioni progettuali, Selezione soluzioni più idonee).

In particolare “dopo aver stabilito lo scopo del progetto (deroga, evitare il flashover, tutela di un bene), il professioinista antincendio specifica gli obiettivi di sicurezza antincendio, in relazione alle specifiche esigenze dell’attività. Con gli obiettivi si specificano qualitativamente, ad esempio: il livello di salvaguardia dell'incolumità degli occupanti; il massimo danno tollerabile all'attività; la continuità d'esercizio a seguito di un evento incidentale.

I vantaggi nell’uso del TUA:

  • adeguamenti e progettazioni meno dispendiosi in fase esecutiva;
  • avere piena coscienza e conoscenza delle necessità progettuale;
  • il vincolo prescrittivo è ridotto ad un minimo prestazionale dosato in funzione della valutazione del rischio.
 Startrash srl è a Vostra disposizione per aiutarvi a valutare e mettere in atto tutti gli adempimenti a carico del Datore di Lavoro, minimizzando impegno e costi.

Per saperne di più:

Vai alla pagina Contatti, oppure

Per preventivi e offerte: Ufficio Commerciale