Convertito in Legge il Decreto MILLEPROROGHE

È stata pubblicata nella G.U. Serie Generale n. 49 del 28/02/2015, la Legge n. 11 del 27/02/2015, di conversione del cosiddetto Decreto Milleproroghe, ossia il D.L. 192 del 31/12/2015.

Ricordiamo che un Decreto-Legge, quale appunto il Milleproroghe, perde validità se non viene convertito in legge entro 60 giorni dalla sua approvazione.

Queste le novità principali in materia ambientale contenute nella legge di conversione:

  • Il termine iniziale di applicabilità delle sanzioni di omessa iscrizione e omesso pagamento dei contributi SISTRI slitta al 1° aprile 2015 (il Milleproroghe originariamente prevedeva il 1° febbraio). Art. 9 comma 3 lett. c).
  • Le sanzioni relative alle regole operative del SISTRI, invece, sono prorogate – mantenendo fede alla stesura originaria del Milleproroghe – al 1° gennaio 2016. Art. 9 comma 3 lett. a).
  • Per quanto riguarda la TARI, la Legge stabilisce che per l'anno 2014 sono valide le tariffe deliberate dai Comuni entro il 30 novembre 2014. I Comuni che non hanno deliberato i regolamenti e le tariffe della TARI entro il 30 novembre 2014 riscuoteranno la TARI sulla base delle tariffe TARES applicate per l'anno 2013. Art. 10 comma 12 quinquiesdecies.


Vedi anche:
- Calendario corsi per la Gestione dei Rifiuti
- Calendario corsi per l'operatività del sistema SISTRI